menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi furto al Royal Fish, rubati 130 quintali di pesce congelato

A mettere a segno il colpo una banda di professionisti, sabato notte a Campagna Lupia. Tutto studiato a tavolino. Indagano i carabinieri

Avevano pianificato tutto nel minimo dettaglio, con sopralluoghi e appostamenti per capire perfettamente quando agire e dove mettere le mani. Una banda di professionisti sabato notte ha dato l’assalto al deposito di pesce congelato della “Royal Fish”, in via Marzabotto a Campagna Lupia. Come riporta Il Gazzettino, si tratta di uno dei principali grossisti del settore.

Il bottino pare si aggiri sui 130 quintali tra scampi, mazzancolle, gamberi, gamberoni e seppie. Tutta merce pregiata destinata al mercato italiano. Il commando è entrato in azione alle tre facendo scattare l’allarme, ma era una mossa assolutamente prevista: quando uno dei titolari è piombato sul posto per controllare e reinserire l’allarme, la banda (composta forse addirittura da una decina di persone) si è nascosta. Prima, però, erano stati neutralizzati i sensori della cella-frigo.

Quando il titolare se n’è andato, loro erano tranquillamente nascosti all’interno di un capannone. Passamontagna, guanti e tute termiche: hanno lavorato indisturbati per quattro ore, comunicando tra loro anche attraverso ricetrasmittenti. Tutto è stato registrato dalle telecamere di videosorveglianza, su questo maxi furto stanno indagando i carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento