rotate-mobile
Cronaca Cavarzere

Ruba 600 euro al bancomat, viene incastrato dalle telecamere

Ragazzo 21enne di Cavarzere ancora nei guai per furto: aveva scassinato un auto e si era intascato il portafoglio della vittima per poi prelevare

Aveva rubato un portafoglio lasciato incustodito in un'auto e poi aveva prelevato centinaia di euro con il bancomat della vittima. Nei guai è finito un pregiudicato 21enne, di origine sinta, di Cavarzere, arrestato dopo oltre quattro mesi di indagine dai carabinieri veneziani. Tutto era partito da una denuncia di scasso e furto a Belfiore, in provincia di Verona, il 25 ottobre scorso. Il giovane, dopo aver aperto la macchina della vittima, aveva deciso di prelevare 600 euro in contanti dal Postamat della filiale di Ronco all'Adige.

Non si era accorto delle telecamere presenti nella zona, che l'hanno puntualmente filmato, a viso scoperto, mentre era intento ad armeggiare allo sportello. A tradirlo, in particolare, è stato un tatuaggio a forma di stella sul lato destro del collo. Da quel particolare i militari hanno diramato un identikit finito poi sui computer dei carabinieri di Cavarzere. Per il 21enne si sono quindi aperte le porte del carcere di Venezia, dove è stato tradotto questa mattina, per l'attesa del processo. Era già stato segnalato e denunciato diverse volte per furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba 600 euro al bancomat, viene incastrato dalle telecamere

VeneziaToday è in caricamento