menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pometon, piove sul bagnato. Furto in fabbrica, bottino da 60mila euro

Una banda specializzata ha rubato 12 tonnellate di rame, destinate ad un florido mercato illegale. E' successo durante le festività natalizie

Come se non bastassero la crisi, la dura battaglia sindacale e le tensioni legate ai licenziamenti, ora ci si mettono pure i malviventi. Torna a far parlare la Pometon di Martellago, questa volta la ditta è stata presa di mira da una banda specializzata di banditi che ha rubato la bellezza di 12 tonnellate di rame. Come riporta la stampa locale, è successo tutto in un’imprecisata notte del periodo natalizio e il valore del bottino si aggira sui 60mila euro.

Per colpire al cuore la nota fabbrica metallurgica, i malviventi hanno sventrato un muro approfittando del periodo di chiusura. E’ probabile che il furto sia stato messo a segno tra il 24 e il 28 dicembre, la notizia è venuta a galla solamente negli ultimi giorni. La denuncia è stata formalizzata dall’azienda ai carabinieri di Martellago nella giornata di mercoledì, alla riapertura dello stabilimento.

Pare che i banditi conoscessero alla perfezione lo stabilimento e sapessero dunque dove mettere le mani per andare a colpo sicuro. La banda ha agito con tutta tranquillità e si è presa perfino il lusso di abbattere, probabilmente utilizzando un muletto,  una parte del muro di cinta esterno sul lato del parcheggio della stazione dei treni di Maerne. I malviventi hanno rubato dodici grandi sacchi contenenti polvere di rame, destinata con ogni probabilità ad un florido mercato illegale. Bisogna poi considerare anche i danni al muro: l’azienda è assicurata, ma i carabinieri indagano per individuare i ladri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento