menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto e rapina: resta in carcere "mister x" con decine di identità

Resterà dietro le sbarre a Venezia B.S., presunto cittadino tunisino 31enne, colpevole di rapina perpetrata con un coltello e di furto in un esercizio commerciale. Numerosi anche i precedenti per droga

Di lui si sa con certezza che è straniero e che annovera diversi precedenti penali, ma la sua identità resta ancora effettivamente un mistero visti i numerosi alias che ha fornito negli anni alle forze dell’ordine. Il giudice ha deciso che resterà in carcere B.S. presunto 31enne tunisino che convive con una cittadina italiana e che è detenuto a Venezia per reati di vario genere.

PRECEDENTI. Arrestato nel 2009 per spaccio a minori e nuovamente nel 2012 sempre per questioni legate alla droga, ha nel suo repertorio criminale anche reati riguardanti l’immigrazione clandestina, violazioni in materia di espulsione, false attestazioni, lesioni personali. Non solo: il 6 marzo scorso è stato colpevole di furto in un esercizio commerciale e di rapina e lesioni personali perpetrata con un coltello. Fermato dalla polizia, è stato arrestato a Venezia. In queste ore il Gip ha confermato la misura di custodia cautelare in carcere.


MISTER X. Visti i numerosi nominativi forniti, nel marzo di quest’anno sono stati avviati presso i consolati di Tunisia, Algeria e Marocco, gli accertamenti volti all’identificazione dello straniero e della sua provenienza, che non hanno ancora dato esito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Zaia: «Da venerdì c'è il rischio per il Veneto di passare in zona arancione»

  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm: che cosa cambia fino a Pasqua

  • Politica

    Musei civici, giovedì riapre l'area marciana. Scontro in Commissione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento