menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incursione e razzia nella sede degli studenti medi a Venezia: fuga con pc e microonde

È successo nel fine settimana in campo Saffa, calle della Misericordia. Brutta sorpresa per i ragazzi, che se ne sono accorti lunedì: "Forse il gesto di qualcuno a cui stiamo scomodi"

Furto con scasso a Venezia nei pressi di calle della Misericordia, a pochi passi dalla stazione Santa Lucia. I ladri sono entrati in azione nella sede degli studenti medi Venezia-Mestre e dell’unione degli universitari, in campo Saffa. Ma anche, pare, in un locale poco distante sede di un circolo scacchisti. A rendersi conto dell'accaduto è stato, nel tardo pomeriggio di lunedì, uno dei ragazzi che frequentano la sala, luogo di aggregazione per giovani veneziani: "Tornando a casa da scuola alle 18.15 - si legge in una nota diffusa dai due gruppi studenteschi - Ha potuto verificare come la porta della sede fosse scassinata". All'interno era tutto a soqquadro e mancavano alcuni oggetti di valore.

"All’appello mancano un computer e un forno a microonde - precisano gli studenti - Mentre tutti i cassetti di ogni mobile sono stati ritrovati spalancati". "Anche un vicino circolo di scacchisti ha subito uno scasso simile, nei giorni scorsi", precisano. L’ultima volta che qualcuno era stato nella sede, poco dopo la mezzanotte di sabato, tutto era in ordine. I malviventi hanno quindi agito quasi certamente approfittando dell'oscurità nelle ore successive, oppure nella notte tra domenica e lunedì. Del fatto è stata avvertita la polizia, sul posto per i rilievi del caso: non è escluso che possano essere esaminati i filmati di alcune telecamere collocate nelle vicinanze.

Amaro il commento di Federica Volo, coordinatrice dell'organizzazione: "Siamo molto dispiaciuti per l'avvenuto. La sede è per noi una struttura fondamentale, un luogo di ritrovo e spazio di aggregazione. Ci chiediamo chi possa essere stato e siamo molto preoccupati. Il gesto potrebbe essere stato compiuto da dei ladri, ma non escludiamo che ad agire possa essere stato qualche gruppo violento a cui potremmo stare scomodi. Già in passato avevamo subito qualche piccolo danno, ma mai fino ad arrivare a tal punto".

"Il fatto che anche il circolo di scacchi accanto alla nostra sede sia stato preso di mira ci fa supporre che si potrebbe trattare di un gruppo di ladri - continua Cristina Manzone, coordinatrice dell'unione degli universitari UDU Venezia - Questa azione causerà dei disagi alle nostre associazioni. Siamo molto colpiti da quanto avvenuto. Ci siamo sempre proposti di offrire un punto di riferimento, uno spazio di libero dialogo e confronto". I due gruppi annunciano che si rivolgeranno alle autorità perché sia fatta chiarezza sull'accaduto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento