menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubata a Marghera la targa ai martiri delle foibe, Simionato: "Gesto idiota"

Non è la prima volta che il monumento di Piazzale Tommaseo finisce nel mirino dei vandali. Sul fatto di stanotte indaga la Digos. Il vicesindaco: "Questa è gente che ha paura della memoria"

Ancora una volta il monumento dedicato ai martiri delle foibe di Marghera viene in qualche modo danneggiato. Nella sua (breve) vita l'opera è stata imbrattata e sfregiata più volte. In un "raid" venne rovinata con spray di colore rosso disegnandoci sopra una falce e martello. Stavolta è stata tolta la targa commemorativa.

A dare l'allarme stamattina un passante, che ha segnalato l'accaduto alla polizia municipale. Ora le indagini sono passate nelle mani della Digos, che sta tentando di raccogliere elementi utili soprattutto attraverso le telecamere di sorveglianza che puntano su piazzale Tommaseo.


“Esprimo la mia netta condanna nei confronti di questo atto ignobile - ha commentato il vicesindaco Sandro Simionato - Uno sfregio che si ripete nel tempo e che denota l'assoluta ignoranza storica di costoro che si rendono protagonisti di un gesto assolutamente idiota. Gente che ha paura di riconoscere la storia di un popolo che ha conosciuto l'orrore della violenza politica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento