menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sul posto sono intervenuti i carabinieri

Sul posto sono intervenuti i carabinieri

Parcheggia davanti all'oreficeria: finestrino in frantumi e valigetta con l'inventario sparita

Colpo grosso martedì sera in via Montegrappa a Salzano. Il bottino avrebbe un valore di circa 40mila euro. Furto molto simile nelle stesse ore nel Vicentino: trafugato 1 chilo d'oro

Non è stata una serata da ricordare per la categoria dei rappresentanti orafi e di metalli preziosi in genere quella di martedì. In Veneto sono stati messi a segno almeno due colpi molto pesanti, e uno di questi ha coinvolto anche il Veneziano. A lanciare l'allarme a Salzano, verso le 19.30, è stato un rappresentante di prodotti in argento che aveva parcheggiato la propria auto di fronte a un'oreficeria e orologeria di via Montegrappa. 

Via la valigetta con l'inventario

A bordo avrebbe lasciato una valigetta con l'inventario, che i banditi non si sono fatti sfuggire. Qualche malvivente ha mandato in frantumi il finestrino posteriore ed è riuscito a mettere le mani sul bagaglio, al cui interno c'era merce per un valore di circa 40mila euro. Un furto fulmineo e piuttosto cospicuo, tanto più che una volta che il proprietario è uscito in strada, forse attirato dal trambusto immediatamente all'esterno dell'esercizio, non sarebbe riuscito a indicare elementi utili alle forze dell'ordine. I banditi in ogni caso si sono riusciti ad allontanare prima dell'arrivo dei carabinieri, che hanno effettuato un sopralluogo in zona ed effettuato alcune ricerche nel circondario, piuttosto senza esito. Contattata, l'oreficeria non ha fornito dettagli sull'accaduto. 

Rubato 1 chilo d'oro 

Nelle stesse ore, nel Vicentino, è toccato a un rappresentante orafo denunciare un furto ingente. I malviventi hanno preso di mira un 55enne, residente a Bassano del Grappa che, a causa di un ritardo nella consegna di circa 1 chilo d'oro fino all'azienda, che ha sede vicino al casello di Vicenza est, era risalito a bordo della sua Mercedes, parcheggiata in strada, all'interno della quale ha appoggiato lo zainetto contenente l'oro. Dopo essere risalito sul posto di guida - questo il racconto dell'uomo - si è girato per prenderlo ma in quel momento un individuo, parzialmente travisato, ha aperto la portiera dal lato passeggero, afferrando lo zainetto e scappando, a bordo di una Fiat Stilo station wagon.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento