menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto contro la vetrina, fuga con giubbotti e jeans per 15mila euro. "Tutto in un minuto"

Colpo a segno al "Jstore" di Jesolo. Azione fulmine dei malviventi poco dopo la mezzanotte tra mercoledì e giovedì. "Hanno preso abbigliamento di valore, sapevano come agire"

Pochi istanti per fare razzia e fuggire con un bottino pesante, per un valore che potrebbe aggirarsi tra i 15 e i 20mila euro. Il furto con spaccata è andato a segno da "Jstore", negozio di abbigliamento situato in via Trentin a Jesolo Lido. I ladri sono entrati in azione nella notte tra mercoledì e giovedì. Verso mezzanotte e mezza i proprietari, che abitano al piano di sopra dello stesso stabile, hanno udito il fragore di una macchina che si schiantava contro la vetrina al piano terra. Ma non hanno fatto in tempo a intervenire: "È anche scattato l'allarme, ma i ladri si sono mossi molto velocemente - racconta la titolare - Dopo un minuto se ne erano già andati. Quando mia sorella è scesa ha trovato tutto rotto, loro erano fuggiti".

"Conoscevano il negozio"

Secondo il racconto della negoziante, i malviventi entrati in azione erano due, completamente coperti e irriconoscibili. Le telecamere li hanno immortalati mentre scendevano dalla macchina, una utilitaria di colore bianco, e facevano incetta dei capi di abbigliamento più preziosi. Altre persone potrebbero aver partecipato al colpo, magari con un secondo veicolo pronto alla fuga. "Sapevano cosa prendere, probabilmente erano già stati nel negozio in ricognizione - prosegue la commerciante - Hanno puntato ai giubbotti Woolrich, a jeans di valore, maglie e cinture. Stiamo ancora facendo l'inventario del materiale rubato, ma sicuramente siamo oltre i 15mila euro. Hanno anche scelto la sera in cui il ristorante qui sotto è chiuso". Dopodiché sono state allertate le forze dell'ordine: sul posto sono arrivati i carabinieri da San Donà, cui spettano le indagini per risalire ai colpevoli. I titolari sono stati invitati a sporgere formale denuncia il giorno successivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

  • Mestre

    "Il Mummia" torna a Mestre e finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento