rotate-mobile
Cronaca San Michele al Tagliamento

Centinaia di fusti nel Tagliamento, cinque imprenditori indagati

Il 19 febbraio scorso un cittadino segnalò una chiazza oleosa nel fiume. Vennero poi scoperti centinaia di contenitori con vernice tossica

Ancora oggi non si sa l'effettiva portata inquinante di quelle centinaia di fusti lasciati nel letto del fiume Tagliamento. Si sa, però, che le conseguenze avrebbero potuto essere gravissime se non fossero intervenuti sul posto i vigili del fuoco e i volontari della protezione civile dopo che un cittadino il 19 febbraio scorso segnalò una chiazza oleosa allargarsi sempre più tra le acque del fiume. Tra le località di Marinella e Cesarnolo, a San Michele al Tagliamento.

La verità si è scoperta quasi subito: si trattava di alcuni fusti di vernice tossica scaricati illegalmente. Alcuni di essi, poi, a causa dell'usura e della pressione esercitata dall'acqua, avevano iniziato a sfaldarsi. Liberando il contenuto. Litri di vernice finiti nel Tagliamento. Il peggio è stato scongiurato solo grazie ad alcune "panne" posizionate in fretta e furia dai pompieri.

FURONO GIORNI DI ALLARME AMBIENTALE

Grazie ad alcune fotografie aeree, ora gli inquirenti sarebbero convinti di essere riusciti a ricondurre i fusti "abusivi" a quelli di due ditte, una di San Michele al Tagliamento e una di Fossalta di Portogruaro. Sarebbero cinque gli imprenditori, tutti tra cinquanta e sessant'anni, indagati per disastro ambientale, ma non si esclude che il loro numero possa aumentare con il proseguio delle indagini.

L'emergenza durò per una decina di giorni e le operazioni costarono circa 50mila euro. Gli operatori, infatti, dovettero recuperare nove tonnellate di materiale dal letto del Tagliamento. Se la minaccia a breve termine è stata scongiurata grazie a vigili del fuoco e protezione civile, si è ancora in attesa dei dati delle rilevazioni Arpav sull'impatto che la vicenda ha avuto (anche a medio termine) sui terreni circostanti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia di fusti nel Tagliamento, cinque imprenditori indagati

VeneziaToday è in caricamento