menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gabbie distrutte nell'allevamento di Scorzé: blitz per liberare i visoni

Era già successo ad agosto, è capitato nuovamente sabato notte: un allevatore si è svegliato trovando le gabbie divelte. Azione animalista?

Era già successo due mesi fa, è capitato nuovamente lo scorso weekend. Sempre tra sabato e domenica, sempre senza farsi sentire. Un altro blitz è stato messo a segno per liberare i visoni dal loro allevamento di Rio San Martino, frazione di Scorzé. La modalità d’azione è stata sempre la stessa: distruzione di gabbie e recinti per permettere ai visoni di disperdersi in tutte le strade della vicina campagna. Come riporta Il Gazzettino, l’ipotesi che va per la maggiore è quella di un blitz animalista anche se conferme non ce sono.

Gli animali avrebbero tentato di attraversare anche la strada regionale 515, alcuni residenti raccontano di aver trovato esemplari maciullati sull’asfalto oppure fermi nel proprio cortile. Come detto era già successo a fine agosto e la notizia fece un certo scalpore perché quel grande allevamento conteneva oltre 700 visoni. Molti contadini che vivono nella zona domenica mattina si sono trovati i contadini davanti casa e, dopo aver chiamato l’allevatore, si sono mobilitati per tentare di catturarli.

Per ora non c’è nessuna rivendicazione. Nel precedente episodio il sindacato degli allevatori Federfauna diffuse un duro comunicato puntando il dito contro gli animalisti, anche questa volta potrebbero presto esplodere polemiche. Sarà dura per l’allevatore tornare a lavorare tranquillamente, sapendo che ogni mattina potrebbe svegliarsi trovando gabbie distrutte e animali a spasso.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Sequestrate 83 tonnellate di rifiuti al porto di Venezia

  • Cronaca

    Taxi fermi: fatturato giù del 98% su acqua e dell'86% su gomma

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento