menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Galan colpito alla testa da un grosso ramo nella sua villa di Cinto

L'incidente sabato pomeriggio, mentre l'ex governatore stava potando un albero. Rimasto cosciente, è stato portato in ospedale in elicottero

E' stato colpito alla testa da un grosso ramo, riportando un preoccupante trauma cranico. Incidente domestico per l'ex governatore del Veneto Giancarlo Galan, mentre si trovava nel giardino della sua "famosa" villa di Cinto Euganeo. L'esponente Pdl pare fosse intento a potare un albero quando, all'improvviso, sarebbe avvenuto l'incidente.

A chiamare il 118 sarebbe stata la moglie, mentre a soccorrerlo per prima sarebbe stata una pattuglia di carabinieri arrivata sul posto per controlli. Vista la dinamica dell'accaduto, i sanitari sono intervenuti con l'elicottero. Hanno soccorso Galan e l'hanno caricato a bordo del velivolo. Dopodiché l'elicottero è decollato alla volta dell'ospedale del capoluogo euganeo, dove il ferito è stato sottoposto agli accertamenti del caso. Naturalmente, visto il regime di arresti domiciliari, la sua presenza nel nosocomio è stata tenuta sott'occhio dalle forze dell'ordine. In ogni caso l'ex presidente si sarebbe mantenuto sempre cosciente durante il trasferimento, e le sue condizioni dunque parrebbero essere meno gravi rispetto a quanto temuto in un primo momento.

Giancarlo Galan ha patteggiato due anni e dieci mesi di reclusione nell'ambito dello scandalo Mose. Il suo arresto e la successiva reclusione nel carcere di Opera erano state approvate dal Senato, visto che al momento della firma della sua ordinanza di arresto aveva un seggio a palazzo Madama. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento