rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Il gelo "all'attacco" delle tubature, decine di interventi dei pompieri

Si segnalano rotture delle condutture dell'acqua a Sottomarina, Chioggia, Mestre, Dolo e nel sestiere Castello a Venezia. Disagi a macchia di leopardo e famiglie in attesa delle riparazioni

Più che la neve ora l'emergenza è costituita dal gelo della notte che ha causato diversi danni alle tubature dell'acqua in molte località del Veneziano. I vigili del fuoco e i tecnici Veritas sono dovuti intervenire o stanno intervenendo proprio in questo momento a Sottomarina, Chioggia, in riviera Benedetto Marcello a Mestre e nei sestieri di  Castello e di San Marco di Venezia. In tutto ci sarebbero state circa 500 famiglie che sono rimaste senza acqua corrente fino a riparazione ultimata. A Dolo per il ghiaccio si è rotto un idrante.


Il motivo di tante rotture è semplice: l'acqua, ghiacciando, aumenta il proprio volume facendo pressione sui tubi. Dopo questi giorni prolungati di gelo, specie di notte, le tubature più vecchie o meno resistenti hanno ceduto. Anche per i tecnici delle caldaie in questi sono giorni pieni. Il maltempo, infatti, mette a dura prova gli impianti e fa affiorare le "dimenticanze" o le pecche in fase di manutenzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gelo "all'attacco" delle tubature, decine di interventi dei pompieri

VeneziaToday è in caricamento