menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lasciano i figli in auto per due ore per andare a giocare al casinò

Due genitori cinesi denunciati nella tarda serata di martedì a Ca' Noghera. Bambini di otto e dodici anni da soli in una Renault Clio

Lasciano i figli in auto per andare a giocare al casinò, poi tentano pure di giustificarsi: "Non pensavamo fosse passato tanto tempo", avrebbero spiegato agli agenti delle volanti intervenuti. In verità erano passate più di due ore, senza che il padre e la madre di due bambini, uno di dodici, l'altro di otto anni, si fossero mai preoccupati delle loro sorti.

Inevitabile quindi per i genitori una denuncia per abbandono di minore, scattata dopo che verso le 22 di martedì era arrivata una segnalazione da parte del personale di sorveglianza della casa da gioco di Ca' Noghera. Una Renault Clio aveva parcheggiato verso le 19, all'interno si potevano scorgere le figure di due bambini. E nessuno si preoccupava di controllare le loro condizioni. A quel punto, una volta intervenuta la polizia, i due adulti sono stati individuati e messi di fronte alla gravità di ciò che avevano combinato. Si tratta di un 67enne e di una 43enne.

Ma le giustificazioni presentate dimostrerebbero come è possibile che la "febbre del gioco" abbia reso meno obiettiva la loro capacità di giudizio. Lasciare i propri figli di notte in un parcheggio significa non solo esporli ai pericoli, ma instillare in loro anche una dolorosa sensazione di abbandono. Il giudice ha disposto comunque il riaffidamento dei bambini alla coppia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento