Cronaca Favaro Veneto / Via Altinia

Paura a Dese, 40enne picchia la moglie e devasta il suo stesso bar

Momenti di tensione in via Altinia dove il gestore di un locale, andato su tutte le furie, avrebbe aggredito la compagna e i poliziotti intervenuti

Caos in un locale di via Altinia, a Dese, mercoledì mattina, quando il gestore è andato su tutte le furie e, oltre a mettere a soqquadro il suo stesso bar, ha finito persino per picchiare la moglie e aggredire i poliziotti intervenuti per fermarlo. L'uomo, un 40enne di origini cinesi, alla fine è stato bloccato, sedato, e caricato in ambulanza, ma non sono mancati attimi di tensione mentre agenti e personale del 118 cercavano di farlo rinsavire.

FUORI DI SÉ – Il gestore del locale sarebbe in realtà da tempo in cura presso l'Ulss trevigiana proprio a causa di alcuni scompensi psichiatrici e comportamentali e, secondo le prime ipotesi formulate dai paramedici del Suem intervenuti sul posto, è possibile che da qualche tempo avesse smesso di prendere le medicine prescrittegli. Qualsiasi sia stata la causa scatenante, intorno a mezzogiorno l'uomo sarebbe uscito dai gangheri, iniziando ad urlare e ad aggredire la moglie, anche lei presente nel locale. Il 40enne si è scagliato pure contro uno degli espositori-frigo, ribaltandolo a terra e riducendo le bottiglie al suo interno ad un lago di alcool e cocci di vetro.

ARRIVANO I SOCCORSI – L'uomo, come anticipato, non si è trattenuto neppure davanti alla consorte, picchiandola con ferocia, forse anche con una bottiglia di vetro. La donna è riuscita però a guadagnare l'uscita, rifugiandosi quindi nella farmacia vicina e chiedendo aiuto ai presenti, che hanno subito allertato le forze dell'ordine. Sul posto è arrivata una volante del 113 e un'ambulanza del Suem, ma il lavoro di poliziotti e infermieri si è rivelato tutt'altro che semplice: anche davanti alle divise, infatti, il 40enne non ha accennato a calmarsi e, anzi, ha rivolto la sua furia cieca contro agenti e paramedici, arrivando addirittura a prendere a testate l'auto della Questura. Alla fine, non senza difficoltà, poliziotti e personale del 118 sono riusciti ad immobilizzarlo e a sedarlo, caricandolo quindi nell'ambulanza e trasportandolo di corsa all'ospedale di Treviso. La moglie, ancora sconvolta, è stata visitata dai sanitari e le sue ferite sono state giudicate guaribili in dieci giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Dese, 40enne picchia la moglie e devasta il suo stesso bar

VeneziaToday è in caricamento