rotate-mobile
Cronaca Santa Croce / Ponte della Libertà

Gesù sul Ponte della Libertà? No, l'ennesima tappa della "Via Crucis" di Fratel Biagio

Ha fatto capolino sulle 15, diretto a piedi verso Piazzale Roma. Nella serata di venerdì si trovava a Mestre. Originario di Palermo, ha dato avvio ad un movimento missionario

Impossibile non notarlo transitando per il Ponte della Libertà. Un uomo travestito da Gesù, questo è sembrato ai numerosi automobilisti che sabato pomeriggio attorno alle 15 stavano dirigendosi verso Venezia. Ma quell'uomo sotto il lungo saio e la croce in spalla, a mo' di "Via Crucis" non è un simpatico burlone che ha voluto far parlare di sé.

Biagio Conte, questo il suo nome, sebbene sia noto come Fratel Biagio, è il fondatore della Missione di Speranza e Carità a Paelrmo, struttura che accoglie tanti bisognosi che non hanno un punto di riferimento nelle grandi metropoli di oggi. Missionario italiano laico, da alcuni mesi gira l'Italia a piedi, senza servirsi di alcun mezzo di trasporto. Una vera e propria via della croce. Pare che tre anni fa sia stato miracolato a Lourdes: costretto sulla sedia a rotelle, si sarebbe rialzato riprendendo le sua abilità motorie (ad affermarlo la curia di Palermo).

Fratel Biagio nella serata di venerdì è stato avvistato a Mestre, sulla scalinata della chiesa di San Lorenzo in piazza Ferretto. Secondo quanto si apprendere, il missionario sarebbe stato ospitato proprio da una famiglia residente in terraferma. Poi il suo viaggio è ripartito sabato, alla volta di Venezia. Generando inevitabilmente la curiosità e lo stupore di chi nulla sapeva del missionario né tantomeno della propria "missione". Nelle settimane precedenti si trovava nel Veronese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gesù sul Ponte della Libertà? No, l'ennesima tappa della "Via Crucis" di Fratel Biagio

VeneziaToday è in caricamento