menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il "Gioco dell'Oca" per imparare ad usare i mezzi pubblici

Si chiama “Venice Sands fun trip!”, letteralmente “Viaggio di divertimento” ed è il gadget più richiesto nelle fiere

Un’idea semplice ed allo stesso geniale. Insegnare ai più piccoli l’utilità dell’uso dei mezzi pubblici, ma anche stimolare gli adulti ad utilizzarli più spesso, grazie ad un gioco. Anzi, grazie ad uno dei giochi più famosi al mondo, ovvero il “Gioco dell’oca”. Opportunamente modificato naturalmente.

L'idea

«Abbiamo pensato ad un sistema semplice ed efficace per catturare l’attenzione di tante persone, per stimolarle all’utilizzo dei mezzi pubblici, quelli su gomma nella fattispecie», ha spiegato il presidente di Atvo, Fabio Turchetto. «Un gioco classico, ma mai passato di moda, come può essere il Gioco dell’Oca, che permette di giocare in famiglia e allo stesso tempo educare i più piccoli sulla utilità dei mezzi pubblici per spostarsi». A tale proposito si ricorda come Atvo da anni sia impegnata con progetti di “educazione stradale”, come ad esempio il concorso per le scuole, dal quale è peraltro scaturita l’idea, poi diventata progetto, della rivoluzionaria applicazione “DaAaB”.

Il gioco

Il gioco, dunque. Si chiama “Venice Sands fun trip!”, letteralmente “Viaggio di divertimento”. «Per fare capire fin da subito che il viaggio in bus è utile e anche divertente. In pratica la vacanza inizia nei nostri mezzi», aggiunge il direttore di Atvo, Stefano Cerchier, che il progetto del gioco lo ha seguito in tutte le sue fasi. Ogni giocatore parte da una differente località turistico-balneare della costa veneziana: lo scopo è di raggiungere, prima degli altri naturalmente, gli aeroporti Marco Polo di Venezia e Canova di Treviso, la stazione dei treni di Mestre e piazzale Roma, ancora a Venezia. Esattamente come nel tradizionale Gioco dell’Oca, ogni giocatore dispone, a turno, di un tiro di dadi; e, durante il percorso, può trovare delle caselle con penalità o, viceversa, quelle per avanzare (nella fattispecie con il simbolo di Atvo Bus).

Grande successo

«Abbiamo prodotto 5mila confezioni di questo gioco – ha detto ancora Cerchier – che abbiamo iniziato a distribuire, gratuitamente, nelle fiere europee cui stiamo partecipando come partner ed i risultati sono straordinari: è in assoluto il gadget più richiesto e più gradito. Contiamo di farne produrre degli altri. Questo è assolutamente positivo, perché anche chi ancora non è venuto in vacanza in una delle spiagge veneziane, con la semplicità di un gioco viene a sapere che ha la possibilità di raggiungere le stesse (e viceversa naturalmente) con i nostri bus». E questo con la comodità di bus moderni (da qualche anno è in corso un importante investimento di rinnovamento del parco mezzi di Atvo), dotati anche di wi-fi free.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento