Fermati a bordo di un'auto piena di gioielli rubati

Operazione della polizia stradale nelle scorse settimane. Si tratta della refurtiva di colpi commessi in Emilia Romagna

Due persone straniere sono state denunciate dopo essere state fermate in autostrada a bordo di un'auto che conteneva una grossa quantità di refurtiva. L'operazione è stata svolta nelle scorse settimane da una pattuglia della polizia strdale di Venezia lungo il tratto di propria competenza. All'interno del veicolo c'erano 58 pezzi totali tra anelli, catenine e braccialetti, tutto materiale che è stato sequestrato e il cui valore totale ammonta a circa 10mila euro.

La successiva indagine effettuata dal personale della polizia giudiziaria ha accertato che il gli oggetti erano stati rubati tra le province di Modena, Reggio Emilia, Bologna, Piacenza, Parma e Mantova. Le immagini dei gioielli sono state inserite nel sito della polizia di Stato alla sezione "oggetti rubati": https://questure.poliziadistato.it/bacheca

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento