menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata cultura Ebraica, Cancellieri: "Combattiamo i rigurgiti antisemiti"

"In questo momento il dialogo è importante perché ci sono rigurgiti antisemiti in Europa: nel web ad esempio vediamo cose che non vorremmo mai leggere", commenta il numero uno degli Interni

Per il ministro degli Interni Anna Maria Cancellieri "in questo momento il dialogo è importantissimo perché ci sono rigurgiti antisemiti in Europa: nel web ad esempio vediamo cose che non vorremmo mai leggere". Cancellieri ha parlato a Venezia all'apertura della Giornata mondiale della cultura ebraica e ha affermato che "solo la cultura illuminerà il mondo e farà sparire l'ignoranza che talvolta porta a mettere in dubbio la storia e le vicende del Novecento e i fatti gravissimi che si sono verificati". "Il mio rapporto di amicizia con la comunità ebraica dura ormai da tanti anni - ha proseguito il ministro - da ragazza sono vissuta a Tripoli in Libia, eravamo tutti giovani, italiani, ebrei ed arabi". "Mi sento anch'io parte di questa cultura - ha aggiunto - da cui tanto ho ricevuto".

 
Un affettuoso saluto al Presidente Amos Luzzatto ed un augurio di buon lavoro al Presidente dell'Unione delle Comunità Renzo Gattegna e ai rappresentanti del Governo presenti". Così il Presidente del Veneto, Luca Zaia, ha salutato l'apertura, oggi a Venezia, della Giornata Europea della Cultura Ebraica, evento giunto alla sua tredicesima edizione ed a cui partecipano ventotto Paesi europei e sessantaquattro città italiane, tra cui anche Padova, Verona e Vicenza. "Oggi Venezia e tutto il Veneto - sottolinea Zaia - sono la capitale europea della cultura ebraica, come è giusto che sia per una città dove fu creato il primo Ghetto che da qui prende appunto il nome. Pur tra le difficoltà, nel tempo la comunità di Venezia ha saputo crescere, svilupparsi ed emanciparsi ricevendo influssi da tutta l'Europa e diventando un modello di accoglienza e di 'fertilizzazione' culturale per tutti. La manifestazione di oggi costituisce quindi una tappa importante verso la ricorrenza del 2016 dei 500 anni dall'istituzione del Ghetto ed un passaggio importante per la candidatura della Città di Venezia a Capitale Europea della Cultura 2019".
 
Anche in futuro dovremo affidare all'umorismo la funzione di contrastare i gravi pericoli che stiamo correndo a causa dell'affermarsi di estremismi, fanatismi, integralismi, fondamentalismi". Lo ha affermato il presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna, presentando a Venezia la 13/a edizione della Giornata della Cultura dedicata all"Umorismo ebraicò, alla presenza dei ministri dell'Interno Anna Maria Cancellieri e dell'Istruzione Francesco Profumo. Pericoli, ha proseguito Gattegna, "che stanno creando fratture insanabili, impossibilità di convivenza pacifica tra popoli e religioni diverse, guerre inestinguibili perché finalizzate ad annientare, sterminare ed eliminare qualsiasi tipo di diversità". Gattegna ha ricordato "quante volte nella storia di tutti i popoli l'umorismo è stato usato per aggirare divieti e censure e ristabilire la libertà di manifestare il proprio pensiero, quante volte è servito a smascherare le falsità e le ipocrisie dei dittatori e dei tiranni quando attraverso discorsi retorici, enfatici e ridicoli hanno tentato di diffondere mendaci ideologie e paure finalizzate a dominare, sottomettere e sfruttare i loro stessi popoli, quante volte si é dimostrato l'arma più efficace per contrastare falsi profeti, infondate teorie, banali e ridicole superstizioni". "Questo è l'importante contributo che gli ebrei, nel celebrare questa Giornata europea, offrono a tutte le componenti e a tutti i popoli di questo continente che speriamo - ha concluso - siano sempre in grado di difendere e affermare quei valori fondamentali di libertà e uguaglianza per conquistare i quali tutti hanno pagato un caro prezzo, e sicuramente gli ebrei non sono stati secondi a nessuno".
 
(ANSA)
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento