menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dedicato alla "gente di mare": il 25 giugno è la giornata mondiale del marittimo

Anche al porto di Venezia si celebrano i dipendenti del comparto: per loro elevati carichi di lavoro e lunghi periodi distanti dalla famiglia. Visita alle navi Teal Bay e APL New Jersey

Dal 2010, ogni 25 giugno si celebra in tutto il mondo la giornata del marittimo (Day of the Seafarer): un momento dedicato alla gente di mare, a coloro da cui dipende il trasporto del 95% dei beni in tutto il mondo e che sbarcano nei porti senza poter accedere al Paese perché non sono dotati di visto. Si tratta di lavoratori che vivono in condizioni difficili, spesso sconosciute: elevati carichi di lavoro, lunghi periodi lontano dalla famiglia e dagli amici con limitata possibilità di comunicare per settimane e difficoltà nell’ottenere periodi di congedo.

Per questo i servizi di assistenza sociale - anche una semplice connessione internet e un telefono a disposizione per chiamare a casa - possono essere un'ancora di salvezza per questi lavoratori. In questo settore, a Venezia, opera l’associazione Stella Maris’ Friends Onlus che dal 2001 promuove e sostiene nello scalo lagunare iniziative socio-assistenziali, culturali, sportive e ricreative con l'obiettivo di migliorare le condizioni di vita e di lavoro di coloro che arrivano in porto. L’esperienza maturata dall’associazione del porto di Venezia annovera numerose iniziative di successo sia nel settore cargo ma soprattutto in quello crocieristico.

Tra queste iniziative c’è il cosiddetto “ship visiting”, un’attività svolta dalle associazioni che si occupano di welfare dei marittimi che consiste nel salire a bordo delle navi (a Venezia specialmente le navi cargo in arrivo a Porto Marghera) una volta giunte in porto, per dare il benvenuto all’equipaggio e illustrare loro i servizi che possono trovare in porto (tra cui il Seamen’s Club in Marittima, servizio internet, vendita di carte telefoniche, servizi di transfer, eccetera).

Il tema scelto dall’IMO (International Maritime Organization) per la Giornata del Marittimo 2017 è “Seafarers Matter” (hashtag #SeafarersMatter), a sottolineare l’importanza del contributo dato dai marittimi all’economia, al commercio e alla società nel suo complesso. Per celebrare questa importante giornata, l’autorità portuale, in collaborazione con l’associazione Stella Maris’ Friends e con la capitaneria di porto di Venezia, ha organizzato un’attività di “ship visiting” particolare, che ha coinvolto per la prima volta una rappresentanza delle autorità locali per incontrare il comandante, gli ufficiali e l’equipaggio. Le navi in questione sono la general cargo da 20mila tonnellate “Teal Bay” e la portacontainer da 6.350 TEU “APL New Jersey”, con equipaggi rispettivamente indiano e filippino/nord coreano. I comandanti hanno accolto i visitatori mostrando loro spazi interni ed esterni delle navi, raccontando la loro esperienza di navigazione e coinvolgendo gli equipaggi in un momento di confronto e scambio di saluti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento