menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite furibonda tra cognati finisce nel sangue, 26enne accoltellato in casa

L'alterco verso le cinque di stamattina, quando una 33enne bengalese è tornata a casa a Venezia ubriaca. Avrebbe ferito ripetutamente il giovane, per poi gettare l'arma in un canale

Poteva finire in tragedia. Litigio furibondo all'alba di sabato tra due cognati, e alla fine spunta fuori un coltello da cucina. Un 26enne di nazionalità bengalese è stato colpito ripetutamente dalla cognata 33enne, sua connazionale e regolare sul territorio italiano, al culmine di una lite scattata per futili motivi. La donna si sarebbe presentata ubriaca alle cinque di mattina nella casa veneziana dove entrambi abitano.

Poi l'alterco. Non il primo tra i due. In passato infatti, secondo le informazioni raccolte dai carabinieri del Nucleo natanti, ci sarebbero state altre tensioni. Stavolta però le conseguenze avrebbero potuto essere ben più gravi. I militari sono stati avvertiti da una telefonata della rissa che era in atto, intervenendo immediatamente. Arrivati sul posto si sono trovati di fronte il giovane completamente imbrattato di sangue, mentre la donna, che recava sul proprio volto i segni della colluttazione, dormiva su un letto poco distante.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti, la 33enne avrebbe preso il coltello da cucina e ferito ripetutamente il proprio interlocutore. Dopodiché si sarebbe liberata dell'arma gettandola in un canale.

I due sono stati portati d'urgenza all'ospedale civile, dove hanno ricevuto le prime cure. Il quadro sanitario si è rivelato col passare dei minuti meno drammatico di quanto era sembrato a prima vista: il giovane è stato dimesso con una prognosi di 15 giorni, per le ferite da taglio ed escoriazioni riportate, mentre per la donna, che aveva delle contusioni, la prognosi è stata di 7 giorni.


I sommozzatori dei vigili del fuoco sono riusciti poi a recuperare il coltello, che è stato sequestrato. In base alle indagini e alla querela sporta dal 26enne, la donna è stata denunciata per lesioni aggravate dall'uso di armi e ingiurie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Mestre

Avviata la riqualificazione di piazzale Cialdini con il nuovo ponte sull'Osellino

Attualità

Giorno della Memoria 2021: il calendario delle iniziative

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Trovato morto a casa della madre, disposti accertamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Marchio Igp per il vetro di Murano e il merletto di Burano

  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento