menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Dammi i soldi o dico tutto ai tuoi figli", amante condannato a 5 anni

Un giovane di nazionalità romena aveva intimato a una signora veneziana il pagamento di 43mila euro. Lei poi si è rivolta alla giustizia

L'ha circuita per farla cadere ai suoi piedi. Del resto dopo una storia finita male per una donna veneziana non doveva essere sembrato vero che quel giovane e aitante ragazzo di nazionalità romena la abbracciasse e la portasse in giro per qualche "fuga d'amore". Il tutto, però, come riporta il Gazzettino, si è risolto con una estorsione. Almeno secondo il giudice, che ha condannato un 26enne a cinque anni di galera per aver chiesto e ottenuto 43mila euro per non aprire bocca con i figli e l'ex marito della donna, che se n'era appena andato di casa.

Una brutta storia di gente che approfitta delle debolezze altrui. La donna dopo la separazione aveva passato dei brutti momenti, poi conosce il 26enne (più o meno dell'età dei suoi figli). All'inizio, come avrebbe raccontato lei stessa, sarebbe stato tutto rose e fiori. Poi la scoperta che dietro quell'affetto si nascondeva una trappola. Così la donna deve farsi prestare i soldi da una finanziaria e così effettua quel bonifico che in sede di processo costituisce la prova dell'estorsione.

A un certo punto, però, si convince di spiattellare tutto ai figli, che la convincono a rivolgersi alle forze dell'ordine. Così si arriva a questi giorni, quando il giovane romeno oltre ai cinque anni di reclusione viene condannato al pagamento di 60mila euro di danni. Secondo lui quel bonifico era il "ritorno" di un prestito che aveva concesso alla signora veneziana. Ma il giudice ha creduto a un'altra storia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'Rt in Veneto sale a 0,91, le richieste di Zaia oggi al Governo

  • Cronaca

    Altino, le indagini di Ca' Foscari svelano un porto

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento