rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Jesolo

Buttafuori prende a pugni 20enne "Il primo colpo è stato del giovane"

La società che cura la sicurezza di una nota disco difende il proprio dipendente: "Il ragazzo era ubriaco, abbiamo i video che ci scagionano"

Colpito con un pugno in faccia da un buttafuori all'esterno di un locale notturno jesolano. Sui motivi e sulle colpe, però, le ricostruzioni divergono di molto. Un ventenne mestrino sabato notte ha raggiunto il pronto soccorso della località balneare facendosi visitare per le lesioni riportate al volto e al naso. E' stato dimesso con una prognosi di venti giorni.

La società che cura la sicurezza della discoteca, però, allontana da sé le reponsabilità e difende il proprio dipendente. Assieme ai gestori del locale, infatti, dichiara che le telecamere di sorveglianza avrebbero immortalato con dovizia di particolari la scena e che quindi sarebbe chiaro che il primo ad attaccare il bodyguard sarebbe stato il giovane, definito "visibilmente alterato".

Secondo il servizio di sicurezza il ventenne si sarebbe presentato all'ingresso non in condizioni normali e per questo motivo è stato bloccato. Seguono lamentele alla security. Poi, sempre secondo la società, il giovane avrebbe sferrato un pugno a una guardia mentre quest'ultima si trovava al telefono, facendole cadere lo smartphone a terra. Solo in questo momento, quindi, come riportano i quotidiani locali, sarebbe partito il pugno che ha mandato all'ospedale il mestrino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buttafuori prende a pugni 20enne "Il primo colpo è stato del giovane"

VeneziaToday è in caricamento