Stalking, aggressioni con manganello e furti: 24enne rimpatriato

Il ragazzo, di nazionalità serba, era arrivato in Italia, nella zona di Catene, ancora minorenne. Dal 2015 si è reso responsabile di una serie di reati che lo hanno portato in carcere

La Squadra espulsioni dell'ufficio immigrazioni della questura di Venezia ha rimpatriato il 24enne J.Z., cittadino serbo gravitante nella zone di Catene, a Marghera. Il ragazzo era arrivato in Italia minorenne con il padre e regolare permesso di soggiorno. Dal 2015 in poi ha collezionato una lunga serie di denunce per i reati di stalking e aggressioni, in un caso con manganello nei confronti di un coetaneo. Poi, nel 2016, era arrivato l'arresto in flagranza di reato per un furto in un'abitazione di Martellago, reato per cui era stato portato in carcere.

Cittadino serbo rimpatriato

Il 24enne ha da poco scontato la condanna per i reati di cui si è reso autore. Vista la sua pericolosità, al cittadino serbo è stato ritirato il passaporto, prima del rimpatrio di ieri pomeriggio dopo l'udienza di convalida tenutasi dal giudice di pace di Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

  • Schianto in moto, morto un uomo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento