"Carichi" di ecstasy e MDMA a Marghera, chioggiotti in manette

Sabato sera un 27enne e un 28enne sono finiti nei guai in via Fratelli Bandiera. Nascondevano la droga nelle parti intime prima di venderla

Secondo quello che loro stessi hanno raccontato alle forze dell'ordine si accingevano a raggiungere l'Altavoz a Marghera. Ma non per ballare e nemmeno per ascoltare i dj set. Loro andavano lì con la ferma intenzione di spacciare. In barba ai controlli che gli stessi organizzatori della serata di musica elettronica mettono in campo per scongiurare la presenza di eventuali malintenzionati. Per due giovani di Chioggia, un 27enne e un 28enne, sabato sera sono scattate le manette ai polsi.

Si trovavano in via Fratelli Bandiera quando i carabinieri della tenenza di Mira hanno esposto la paletta rossa e hanno intimato l'alt ai due giovani. Che spontaneamente, vistisi scoperti, hanno poi consegnato lo stupefacente. Nascosto nelle parti intime. Si tratta di 74 pasticche di ecstasy e diversi grammi di MDMA, "conditi" anche da una piccola quantità di marijuana. Condanna esemplare per uno dei due pusher, che ha patteggiato lunedì due anni e otto mesi di reclusione. Li passerà ai servizi sociali. Il complice, invece, ha patteggiato un anno.

Quello sequestrato è un quantitativo molto elevato di droga. L'MDMA è infatti utilizzato da chi vuole darsi allo "sballo" durante le lunghe notti dei fine settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Coronavirus, i dati aggiornati del 26 marzo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento