Si drogano in auto alla luce del sole Due giovani denunciati a Marghera

Un 21enne e un 31enne sono stati fermati dagli uomini della Questura in via della Pila, avevano appena acquistato droga da un nordafricano

Pizzicati dagli uomini della Questura con la droga appena acquistata da un nordafricano, due giovani friulani sono stati fermati e denunciati martedì pomeriggio in via della Pila a Marghera. Trafficavano con le classiche bustine di nylon all’interno della loro Nissan Micra rossa, nel primo pomeriggio, alla luce del sole. Gli agenti hanno notato subito i loro movimenti sospetti, d’altronde dopo le recenti rapine e i recenti episodi di spaccio, quella è una zona tenuta particolarmente d’occhio dalle forze dell’ordine.

Appena la pattuglia si è avvicinata, uno dei due ragazzi ha gettato a terra gli involucri. Tentativo inutile, i giovani non hanno potuto far altro che confessare la loro colpevolezza. Uno ha 21 anni, l’altro 31: entrambi italiani residenti in provincia di Udine, entrambi contano precedenti penali in materia di stupefacenti. Nel vano portaoggetti dell’auto gli agenti hanno poi trovato un grande coltello a serramanico nascosto in un sacchetto.

Considerata la quantità di sostanza stupefacente trovata, superiore ai limiti massimi stabiliti dalla legge, i giovani sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per il reato di Detenzione illegale di droga. Il conducente è stato anche deferito per porto non consentito di arma. Uno dei due era già senza patente, ritirata in passato, adesso anche l’amico dovrà consegnarla. La normativa prevede che entrambi ora seguano uno specifico programma terapeutico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento