menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sindaco di Torre di Mosto: "Lutto cittadino, è come se fossero morti figli miei"

Giannino Geretto, primo cittadino del paese dove vivevano i tre giovani morti in un incidente: "Li ho visti crescere, erano bravi ragazzi. Questo fa ancora più male"

Lutto cittadino e bandiere a mezz'asta a Torre di Mosto. Non poteva essere altrimenti, dopo che tre giovani del paese nella notte tra venerdì e sabato hanno perso la vita in un tragico incidente stradale nel territorio di San Stino di Livenza. "La nostra piccola comunità oggi è in lutto, è una tragedia per tutti noi - dichiara addolorato il sindaco Giannino Geretto - conoscevo Riccardo, Davide e Simone. Erano dei bravi ragazzi con la testa sulle spalle". 

ANDREA, RICCARDO, DAVIDE: FUNERALE INSIEME PER I TRE AMICI

LA  LETTERA DELLA FIDANZATA A RICCARDO: "SARAI PER SEMPRE IL MIO RAGAZZO"

Un pensiero condiviso da chiunque avesse avuto a che fare con le tre vittime, dalle vicende personali diverse ma con un bagaglio di esperienze e di serate passate insieme. Compresa l'ultima, alla ricerca dell'ultimo caffé prima di tornare a casa. L'intenzione, verso le 2 di notte, era di andare al Klondike Bar di Ottava Presa a Caorle. Per cause ancora al vaglio delle forze dell'ordine, sono invece usciti di strada in località Sette Sorelle a San Stino, finendo la propria corsa nel canale Condulmer. 

LA TRAGEDIA: L'AUTO ESCE DI STRADA E FINISCE IN CANALE

CHI ERANO ANDREA, RICCARDO E DAVIDE: AMICI DA SEMPRE

"Andrea Pagotto ha frequentato le scuole elementari e medie con mia figlia - continua il primo cittadino - quindi l'ho visto crescere. Riccardo e Davide invece li conoscevo da anni. Li ho seguiti quando giocavano a basket. Ogni settimana in palestra. E' un dolore fortissimo, mancano le parole. Per me, ma come per tutti gli altri concittadini, è come se fossero morti dei figli. Quello che lascia ancora di più l'amaro in bocca, per non dire sgomento, è che erano veramente dei bravi ragazzi. Quando è arrivata la notizia fino all'ultimo abbiamo sperato che non fosse vero, poi però è arrivata la conferma dai carabinieri. Questi ragazzi - conclude il sindaco - dovremo ricordarli sempre. Anche per far sì che tragedie del genere non succedano più". 

IL PAESE SOTTO SHOCK: "ERANO DEI BRAVI RAGAZZI"

LA FIDANZATA DI RICCARDO: "TI AMO AMORE MIO"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento