menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia la moglie, il vicino lancia l'allarme. Bloccato e allontanato, è in carcere

Dietro le sbarre un 57enne veneziano della Giudecca. Stava malmenando la donna per l'ennesima volta il giorno di Pasqua, i vicini hanno chiamato i carabinieri

Violenza brutale ai danni della moglie, una storia di soprusi e prepotenze consumata tra le mure domestiche che ora, finalmente, giunge a conclusione. I carabinieri della stazione della Giudecca hanno arrestato, su applicazione di una misura di custodia in carcere, un cinquantasettenne residente nell'isola veneziana.

L'ultimo episodio di cui l'uomo si è reso protagonista risale al giorno di Pasqua, quando un vicino di casa ha chiamato le forze dell'ordine allarmato per le urla che provenivano dall'appartamento confinante. Il veneziano stava ancora una volta scatenando la propria furia contro la moglie convivente. I carabinieri giunti sul posto hanno trovato la donna in stato di shock per i maltrattamenti, gli insulti e le percosse subite dal marito poco prima.

I militari hanno allontanato l'uomo dalla casa, misura applicata e immediatamente convalidata dal giudice. L’uomo in passato era stato già coinvolto in diversi episodi analoghi, tant’è che nel 2015 era stato arrestato e condannato. Per i fatti accaduti nei giorni scorsi, quindi, l'autorità giudiziaria ha disposto l’applicazione della custodia cautelare in carcere, eseguita giovedì mattina dai carabinieri di Venezia. Il violento è stato condotto alla struttura di Santa Maria Maggiore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento