Cronaca

E' morto il Corazziere Giulio Biasin: aveva 100 anni

Nel 2018 gli era stata conferita l’onorificenza di Commendatore della Repubblica

E' morto sabato mattina a Venezia, all'età di cento anni, il Corazziere Giulio Biasin. Il 19 settembre 2019  i carabinieri del comando provinciale di Venezia e i soci della A.N.C. (Associazione Nazionale Carabinieri) di Venezia avevano voluto festeggiare con gioia il compleanno del Corazziere, che aveva raggiunto una cifra significativa: i cento anni. Durante la festa erano arrivati anche gli auguri da parte  del comandante generale dell’Arma, Giovanni Nistri, e del comandante interregionale “Vittorio Veneto”, Enzo Bernardini.

Biasin ha prestato servizio al Quirinale con il re dal 1939 al 1943. Ha fatto parte della squadra di canottaggio dei corazzieri vincendo nel 1942 un premio alla regata di Berlino. Conservava ancora con cura una foto scattata insieme al principe Vittorio Emanuele e quando qualche anno fa, in televisione, aveva visto i corazzieri sull'Altare della Patria in occasione di una celebrazione aveva chiamato il comandante solo per dirgli «Io c'ero, ci sono stato. Siate orgogliosi di questo servizio che è unico al mondo».

Giulio Biasin, durante la celebrazione della festa dell’Arma a San Zaccaria nel giugno 2018, aveva ricevuto dalle mani del prefetto Vittorio Zappalorto l’onorificenza di Commendatore della Repubblica, conferita dal Presidente della Repubblica. L’Arma, sia in servizio che i soci della A.N.C., esprime il più sentito cordoglio ai familiari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto il Corazziere Giulio Biasin: aveva 100 anni

VeneziaToday è in caricamento