Cronaca

MOSE Galan si difenderà tra sette giorni: "Nuovi arresti in arrivo?"

Il 25 giugno l'ex governatore del Veneto parlerà davanti alla Giunta delle autorizzazioni della Camera per controbattere ai magistrati lagunari

Si alza la temperatura dalle parti della Camera, dove oggi si è riunita di nuovo la Giunta delle autorizzazioni. Tra una settimana esatta, infatti, l'ex governatore del Veneto Giancarlo Galan, ora deputato di Forza Italia, su cui pende una richiesta d'arresto spiccata dal gip di Venezia Alberto Scaramuzza, verrà ascoltato dai componenti della Giunta stessa, come sottolineato dal presidente Giancarlo Rabino.

"La documentazione è stata davvero utile, è una alluvione di documenti perché tutte queste informative della polizia giudiziaria, i verbali degli interrogatori e delle intercettazioni sono spesso conferma documentale di ciò che é evocato nell'ordinanza del gip", aggiunge Rabino. Spetterà ora al deputato azzurro, aggiunge il relatore, dimostrare che da parte dei magistrati ci sia fumus persecutionis nei suoi confronti.

L'attenzione si concentra gioco forza sui 18 faldoni di documentazione trasmessi dalla Procura lagunare alla Camera. Decine di migliaia di pagine che costituiscono il riassunto delle indagini condotte attorno a Galan in merito all'inchiesta Mose. Secondo indiscrezioni rilanciate dalle agenzie di stampa, chi ha potuto leggere i documenti avrebbe lasciato intendere che nelle prossime settimane potrebbero arrivare nuove richieste di arresto di nomi eccellenti. In ogni caso gli inquirenti sarebbero in possesso di prove in merito ai presunti 50mila euro che sarebbero stati incassati da Galan per poi essere versati in un conto bancario di San Marino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MOSE Galan si difenderà tra sette giorni: "Nuovi arresti in arrivo?"

VeneziaToday è in caricamento