menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sardine a Venezia venerdì sera

Sardine a Venezia venerdì sera

Gli ombrelli delle sardine in piazzale della stazione a Venezia

Cantano Bella Ciao, armati dei cartelli a forma di pesce e senza simboli politici. Centinaia nonostante la pioggia. Molti vanno a vedere

Sardine a centinaia nel piazzale della stazione Santa Lucia di Venezia. Il ritrovo, con appuntamento venerdì sera, diffuso sui social, è riuscito nonostante la pioggia e il freddo. Senza striscioni o simboli politici, ma con i cartelli a forma di pesce e cantando "Bella ciao", le sardine hanno fatto la loro comparsa a Venezia. Molti i "curiosi", esterni al movimento, che hanno raggiunto i giovani, e meno giovani, alla stazione.

Il pesce

Il loro esordio è stato per la prima volta a Bologna, poco tempo fa, con il simbolo del pesce come metafora delle numerose persone presenti, strette le une alle altre, radunate quasi spontaneamente. «Contro i messaggi di violenza e odio, lontanti da realtà politiche precostituite che potrebbero precludere la nostra volontà di creare qualcosa di condiviso e aperto a tutti», spiega Marta, "sardina della piazza veneziana".

La Lega

Il loro non è un messaggio contro la Lega o contro Salvini, in particolare: «Abbiamo scelto lo slogan "non si lega" per trasmettere la nostra volontà di riportare al centro della scena la serietà della politica. La frase "soluzioni semplici a problemi complessi" è un orientamento che ci ha scossi, vogliamo prendere le distanze da chi intende annientare il dialogo e la condivisione. Stasera - conclude Marta - a Venezia è stato bellissimo, c'erano un sacco di persone, dallo studente al pensionato, anche di fedi politiche diverse, che si sono stancate di questo clima e hanno bisogno di rinnovamento».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento