menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano la gondola per tornare in ostello: "Non c'erano vaporetti"

Una coppia di fidanzatini tedeschi verso le 4 della notte hanno preso la barca a San Zaccaria, lasciandola poi alla deriva a San Giorgio

Hanno deciso di regalarsi una breve vacanza a Venezia, come tante coppie di fidanzatini amano fare per "suggellare" il loro amore. Il problema è che in Germania i due giovani protagonisti della vicenda torneranno innamorati, sì, ma anche denunciati. Per cosa? Per ricettazione di una gondola. L'incredibile vicenda si è sviluppata verso le 4 della notte tra venerdì e sabato, quando una guardia giurata del porto velico dell'isola di San Giorgio Maggiore ha chiamato la polizia perché a un certo punto aveva visto avvicinarsi alla riva una gondola.

A bordo due persone piuttosto goffe, che cercavano di ormeggiare per quanto possibile l'imbarcazione, che poi invece se n'è andata per i fatti suoi alla deriva. L'addetto alla vigilanza ha tenuto d'occhio i gondolieri improvvisati (poi si scoprirà che erano un 24enne e un 23enne tedeschi), indicando poi alla polizia che si erano fermati all'altezza dell'imbarcadero Actv dell'isola. Stavano cercando disperatamente un modo per tornare all'ostello della Giudecca dove risiedevano in questi giorni.

Il problema è che non trovavano più un mezzo pubblico per arrivare sull'altro versante del canale della Giudecca, un inghippo in cui incappano molti turisti ("famoso" il furto di un vaporetto di qualche mese fa di un malintenzionato all'Arsenale, ma in quel caso era stato l'alcol a dar vita alla vicenda). I giovani, quindi, hanno adocchiato quella gondola ormeggiata a San Zaccaria, davanti al Danieli, e hanno deciso di darsi da fare per la traversata. Conclusa all'isola di San Giorgio, con una denuncia per ricettazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento