Dal sogno alla realtà, parte il servizio Gondolas4all: "Venezia è più accessibile"

L'assessore regionale al Turismo, Caner: "Grazie a chi ci ha sempre creduto, meritano stima e gratitudine". Da oggi prenotazione telefonica o attraverso il sito web

"Si meritano tutta la nostra stima e gratitudine gli artefici di quello che all’inizio poteva sembrare un sogno, poi è divenuto un progetto, si è quindi trasformato in realtà ed è infine giunto oggi a essere un vero e proprio servizio". Così Federico Caner, assessore al Turismo della Regione Veneto, parlando di Gondolas4all nel giorno dell'avvio ufficiale: "Grazie a Enrico Greifenberg e ad Alessandro Dalla Pietà, fondatori del progetto, Venezia è una città più accessibile, accogliente, più bella e civile".

Gondolas4all è un sistema che permette alle persone con ridotta mobilità di salire e scendere con la propria carrozzina, grazie a una pedana integrata nel pontile di accesso, da una gondola, l’imbarcazione simbolo della città lagunare. “L’avvio del servizio – conclude l’assessore – è il giusto premio all’impegno profuso dai promotori di questa iniziativa, che anche come Regione abbiamo voluto sostenere concretamente, inserendola tra i progetti di eccellenza turistica per lo sviluppo del turismo sociale. L’augurio è che questa esperienza rappresenti un modello e sia da sprone per continuare a migliorare l’accesso e la fruibilità dei nostri luoghi, strutture e mezzi anche a chi ha problemi di mobilità”. Da oggi è possibile effettuare la prenotazione del servizio Gondolas4all attraverso il sito www.gondolas4all.com o chiamando al numero +39 3282431382.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento