Cronaca San Marco / Piazza San Marco

Gondolieri più sicuri: accordo firmato tra Comune, Actv e Bancali

All'interno del protocollo d'intesa prescrizioni operative per migliorare la convivenza dei mezzi pubblici con i Pope, specie in Canal Grande

“Questo accordo è un tassello fondamentale per portare avanti il piano di riorganizzazione, predisposto dal Comune, per la sicurezza della navigazione e il controllo del traffico acqueo in Canal Grande soprattutto nei nei punti più critici, dove c'è l'intersezione dei percorsi di imbarcazioni da piccolo carico, mezzi Actv e gondole. Un obiettivo che i gondolieri hanno da tempo preso in considerazione e oggi lo formalizziamo con una firma”.

Con queste parole l'assessore comunale al Traffico acqueo, Ugo Bergamo, ha commentato a Palazzo Cavalli la firma del “Protocollo operativo sulla ridefinizione degli stazi di gondole in prossimità dei pontili Actv” che disciplina  il transito dei mezzi pubblici di linea e quello delle gondole e che fa parte del piano di riorganizzazione del traffico acqueo.

L'accordo prevede per esempio che verrà avanzata dal Comune richiesta ufficiale all'autorità marittima di introdurre un'area protetta e preclusa ad altra navigazione in bacino di San Marco, "per garantire l'evoluzione delle gondole", tra i vari punti viene espressa anche l'intenzione di "individuare dei percorsi delle gondole in servizio pubblico da nolo che interferiscano il meno possibile con i mezzi impiegati nel servizio di trasporto pubblico di linea". I mezzi Actv, poi, dovranno essere dotati di cartelli a prua tali da permettere di capire il tipo di linea anche da una visione frontale.
 
“E' un passo avanti per collaborare in futuro sui punti che mettono in difficoltà gondolieri e Actv come succede ad esempio in prossimità degli stazi di San Zaccaria e Santa Sofia; inoltre è importantissimo poter passare in tutta sicurezza sotto il ponte di Rialto”, ha commentato il presidente dell’associazione di categoria “Gondolieri di Venezia”, Giorgio Reato.

L’amministratore delegato di Actv, Giovanni Seno, ha voluto segnalare che “Questo protocollo operativo è importante non solo per le regole da rispettare ma soprattutto per sollevare la coscienza del necessario rispetto reciproco delle categorie che operano a Venezia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gondolieri più sicuri: accordo firmato tra Comune, Actv e Bancali

VeneziaToday è in caricamento