menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quando la tradizione cambia: targa obbligatoria pure per le gondole

I legni scuri tipici della laguna dovranno esporre tariffe e codice identificativo che permetta di risalire subito al "pope" titolare della licenza

Nessuna enorme placca bianca a rovinare la linea scura dei legni veneziani ma, con ogni probabilità, tre semplici caratteri alfanumerici in metallo, da esporre vicino al ferro di prua: questo, secondo molti, sarà il nuovo aspetto delle tradizionali gondole della laguna. Come ha stabilito la Provincia, infatti, anche i tipici traghetti color petrolio, da tempo immemore simbolo di Venezia, dovranno munirsi di una targa, utile ad identificare tanto l'imbarcazione quanto il “pope” titolare della licenza.

Si tratta di una delle novità (non apprezzate da tutti gli interessati) che riguardano i 430 gondolieri del centro storico e che, come riporta la Nuova Venezia, sono state approvate nel nuovo testo del regolamento comunale per il servizio pubblico di gondola. Oltre all'obbligo di targa, attraverso un foglio attaccato sulla luce di prua, i “pope” dovranno esporre anche le tariffe, in maniera che siano chiaramente visibili da tutti. Ma i nuovi obblighi che riguardano le gondole arrivano anche dal regolamento comunale sulla circolazione acquea, come quelli che impediscono di condurre mezzi per il trasporto pubblico sotto l'effetto di alcool e stupefacenti o, più banalmente, parlando al cellulare; si tratta evidentemente di vuoti normativi mai colmati, ma ora i nodi sono venuti al pettine. Infine “bacchettate” anche sullo stile: le divise dei gondolieri devono essere perfette, e così i legni, quindi niente più copertoni come parabordi e niente ferri rimossi per passare sotto i ponti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento