Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Taxi e gondole sotto i riflettori, le tariffe ora sono nero su bianco

Dopo le polemiche scatenate nei mesi scorsi dai controlli di Striscia la Notizia il Comune ha deciso di mettere tabelloni informativi negli stazi

Prima dell'inizio del Carnevale, ai 23 stazi gondola e ai 14 stazi taxi del Centro storico saranno affissi, in posizione ben visibile, altrettanti cartelli con i prezzi dei servizi offerti, riportati in cinque lingue (italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo). Questo in base al “Piano di pubblicazione delle tariffe stazi taxi e gondola”, realizzato dall'assessorato comunale alla Mobilità in collaborazione con l'Istituzione per la Conservazione della Gondola e la Tutela del Gondoliere e le diverse cooperative di taxi acquei presenti in città, che ha individuato, per ogni approdo, la collocazione più appropriata. La presentazione del progetto è avvenuta lunedì mattina, ad una conferenza stampa a cui hanno partecipato, oltre all'assessore comunale alla Mobilità, Ugo Bergamo, i rappresentanti delle categorie interessate.

LE DICHIARAZIONI - “Da tempo come amministrazione – ha spiegato Bergamo – stiamo affrontando uno dei tanti problemi di Venezia, ossia come presentarla ai turisti in modo che colgano che è un luogo ospitale e accogliente. Ecco perché, attraverso un'opportuna pubblicizzazione, abbiamo deciso di dare ai turisti la possibilità di capire quali sono i costi dei servizi che utilizzano di più, per evitare loro amare sorprese. Abbiamo ben presente – ha continuato l'assessore - la polemica che la visita di alcune televisioni nazionali ha innescato sulla difficoltà di capire le tariffe delle gondole o prezzi più o meno 'elastici'. Questa nostra iniziativa, realizzata assieme alle categorie, va proprio nella direzione della massima trasparenza e diventerà il fiore all'occhiello della città”.

0210cv2_Tariffe2-2

I CARTELLI - Le nuove insegne sono realizzate in acciaio marino e sono pensate per un uso duraturo, dato che le tariffe sono riportate su un'apposita applicazione a stampa digitale, che può essere facilmente sostituita in caso di possibili future modifiche. Il progetto è a costo zero per i cittadini, dato che le spese saranno completamente assorbite da Actv e Alilaguna. Le informazioni possono inoltre venire scaricate tramite smartphone grazie ai “QRcode” riportati al centro dei cartelli. Infine Bergamo ha toccato il tema – molto sentito da parte dei taxisti - della mancata presenza di approdi comunali all'aeroporto e al porto, riferendo che ancora non è stato trovato un accordo con Save per la realizzazione di una stazione comunale taxi all'aeroporto, ma che il Comune continua a lavorare per raggiungere quest'obiettivo, mentre un sì è arrivato in merito dall'Autorità portuale, che consentirà la costruzione di uno stazio taxi in Marittima.

0210cv2_Tariffe3-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi e gondole sotto i riflettori, le tariffe ora sono nero su bianco

VeneziaToday è in caricamento