I numeri del Covid, milioni i dispositivi per combattere il virus al fronte: i dati

I grafici della situazione contagi, tamponi, ricoveri e i dati anagrafici dei positivi. Calzari, guanti, mascherine, camici, occhiali, tute e visiere: il materiale a disposizione

Area Covid a Mestre

Calzari, guanti mascherine, camici, occhiali, tute e visiere. Sono milioni i pezzi forniti da Azienda Zero alle strutture sanitarie regionali, agli operatori extraospedalieri, ai pediatri di libera scelta, ai medici di medicina generale, alle strutture socio assistenziali, dal 26 febbraio ad oggi, per combattere in prima linea contro il virus.

In regione Veneto, dall'inizio ufficiale della pandemia a febbraio scorso, 105 mila e 752 persone sono risultate positive al coronavirus, attualmente ci  sono 63 mila contagi, mentre finora sono morte 2867 persone, un centinaio negli ultimi due giorni. I ricoveri sono aumentati costantemente fino ai 2500 circa attuali, da agosto in avanti. Secondo il governatore del Veneto Zaia si vedrà nei prossimi giorni se davvero la regione ha raggiunto la fase più alta della curva e si potrà parlare di assestamento della situazione Covid regionale. Per quanto riguarda i 21 parametri utilizzati dal ministero della Salute settimanalmente per aggiornare il potenziale di rischio delle regioni, ed eventualmente modificarne lo stato (e quindi il colore), per Zaia il Veneto ha valori accettabili ed è perciò improbabile un passaggio di classe dalla gialla alla arancione.

Infografica Veneto al 18 novembre con selezione decessi (pdf)

In questo senso occorre considerare che accanto all'aumento delle positività sono cresciuti i tamponi, rapidi e molecolari (più che raddoppiati) che sono stati somministrati ai veneti. Mentre in relazione ai ricoveri, i grafici mostrano una maggior ricorso alle cure ospedaliere di pazienti in condizioni non critiche, rispetto alla prima ondata del virus. Le caratteristiche anagrafiche delle persone contagiate da Sars-Cov-2 mostrano una prevalenza leggera del genere maschile sul femminile, come nella prima ondata, e la coorte anagrafica individua una prevalenza di positivi fra gli ultraottantacinquenni e nella fascia 65-84 anni. 

Schermata 2020-11-19 alle 11.39.12-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento