menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grandi navi: niente scavi in laguna, crociere a Marghera e intanto nuovi limiti di accesso

Pronto un nuovo dossier per l'Unesco. Canale Vittorio Emanuele troppo impattante, Musolino valuta l'alternativa. Nel frattempo in laguna solo navi green, ma senza limiti di peso

Il Vittorio Emanuele non sembra più la soluzione giusta per togliere le grandi navi dal Bacino di San Marco. I nuovi scavi necessari sarebbero troppo impattanti per l'ambiente. Tanto da far sollevare dei dubbi nel nuovo presidente del porto, Pino Musolino. E torna a prendere piede la proposta di spostare il punto di arrivo delle crociere a Marghera, dove c'è solo di scavare un bacino di evoluzione davanti al canale industriale. In attesa dei lavori - riporta La Nuova Venezia - si potrebbe togliere il limite di peso per le navi che entrano in laguna e permettere il passaggio a San Marco solo alle navi di nuova generazione, sicure e non inquinanti.

È il panorama ipotizzato da Musolino dopo aver preso atto dei dati più recenti, studi e pareri giunti negli ultimi giorni sulle varie possibilità a disposizione. Lo scavo del Vittorio Emanuele comporterebbe problemi di erosione e di correnti, ma anche di "viabilità", secondo la capitaneria di porto. Per ora si parla solo di ipotesi, perché la decisione non è ancora presa. Ma servirà farlo velocemente per dare una risposta all'Unesco (che ha spostato al 2019 il dibattimento sulla possibilità di escludere Venezia dai beni patrimonio dell'umanità), alle compagnie crocieristiche e ai lavoratori del comparto.

Quindi si prova a studiare una proposta transitoria: nel Bacino, dirette all'attuale Marittima, potrebbero entrare solo navi "green", ma senza limite di tonnellaggio. E intanto dovrebbero partire i lavori per spostare la Marittima nell'area nord di Marghera, da concludere per il 2019. Una volta terminata, finalmente le grandi navi non dovranno più transitare nel canale della Giudecca. Se la decisione sarà questa il cantiere potrebbe partire a breve, raccogliendo il parere positivo anche del sindaco Luigi Brugnaro. L'importante, ricorda il primo cittadino, è che ci sia una data certa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento