rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Corsi e ricorsi per le grandi navi, adesso è il turno di Vtp al Tar

Anche la società di gestione del traffico crocieristico veneziano chiede al tribunale amministrativo di riesaminare i provvedimenti per il bacino

Ricorso su ricorso, continua la battaglia per il transito (o l'esclusione) delle grandi navi nella laguna. Questa volta è il turno di Venezia Terminal Passeggeri, che si prepara a portare davanti al Tar le limitazioni al passaggio dei giganti del mare in bacino San Marco, decise nel mesi scorsi nel corso di una riunione interministeriale e mal digerite dalla società che gestisce il traffico crocieristico a Venezia.

L'ALTRA VOCE: RICORSO CONTRO IL CONTORTA

BATTAGLIA LEGALE – Ad annunciare il ricorso è la stessa Vtp, che definisce "illegittimi" i provvedimenti. L'appiglio della società è l'assenza di uno specifico decreto interministeriale che vieterebbe dal gennaio 2015 il transito davanti a piazza San Marco delle navi superiori a 96mila tonnellate. In particolare Vtp ritiene dannoso che non si sia ancora provveduto a sbloccare l'iter per la realizzazione di una via alternativa al transito in bacino. Ecco quindi che si torna a discutere del tanto contestato canale Contorta – Sant'Angelo.

IL CORTEO DI CRUISE: "LE NAVI RESTINO A SAN MARCO"

LE ALTERNATIVE - Vpt, come ha dichiarato lo stesso presidente Sandro Trevisanato, adesso cercherà “ottenere giustizia” dal Tribunale Amministrativo, ma il suo principale obiettivo è averla vinta entro febbraio poiché già a marzo Miami ospiterà il congresso delle compagnie crocieristiche che per quella data dovranno avere pronti i programmi 2015. In alternativa, non si dovesse arrivare alla soluzione voluta dall'azienda veneziana, Vtp spingerà per rendere valido il decreto Clini-Passera che prevedeva l'introduzione dei divieti di transito in bacino solo dopo la realizzazione di vie alternative.

La manifestazione dei "Si Grandi Navi" a Ca' Farsetti

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsi e ricorsi per le grandi navi, adesso è il turno di Vtp al Tar

VeneziaToday è in caricamento