rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Sant'Elena / Isola di Sant'Elena

Grigliate e presunti furti in cantiere a Sant'Elena, giro di vite di Actv

La società avrebbe vietato questi pranzi improvvisati in pausa. Presunto provvedimento disciplinare per tre dipendenti in possesso di rame

Grigliate e presunti furti. Il tutto all'interno del cantiere Actv di Sant'Elena, dove la dirigenza di Avm, secondo quanto riporta il Gazzettino, avrebbe deciso di stringere le maglie dei controlli e aumentare il numero dei divieti. In pausa pranzo, infatti, pare che i lavoratori fossero soliti a volte organizzare dei pranzi improvvisati con cibo alla griglia. Ora questa pratica è stata tassativamente vietata dalla dirigenza, anche per motivi di sicurezza. Visto e considerato che a poca distanza ci sono imbarcazioni e materiale pericoloso.

A finire nel mirino, poi, anche una serie di presunti furti, specie di pezzi di ricambio. Una serie di esposti in passato sarebbero già stati presentati alla magistratura da parte della società. Sembra infatti che alcuni lavoratori bisognosi magari di viti, eliche o quant'altro, preferissero rifornirsi gratis di quanto trovavano nel cantiere.

Qualche settimana fa tre dipendenti sarebbero stati raggiunti da un provvedimento disciplinare proprio per essere stati sorpresi in possesso di materiale che non avrebbe dovuto trovarsi nelle loro mani. Sembra una bobina di rame. Naturalmente il pericolo è che pochi presunti comportamenti scorretti (su cui se lo vorrà indagherà la magistratura) possano poi coinvolgere i tanti lavoratori onesti che operano per Actv.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grigliate e presunti furti in cantiere a Sant'Elena, giro di vite di Actv

VeneziaToday è in caricamento