Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anno Turismo Europa-Cina, Gruppo 25 Aprile: "Stop all'incremento dei flussi turistici" VD

 

"Venezia e la sua laguna, luogo di incontro e d’armonia tra i popoli, la cui unicità si basa su un raffinato quanto delicato equilibrio tra l’uomo e l’ambiente". Questo il messaggio che hanno voluto veicolare gli attivisti del Gruppo 25 Aprile in occasione dell’evento inaugurale dell’Anno del Turismo Europa-Cina che si terrà venerdì a Palazzo Ducale. Una "traversata" simbolica della laguna, con tanto di bandierine tibetane (che rappresentano l'equilibrio tra gli elementi) per dare il benvenuto agli emissari orientali.

"Scelte che rischiamo di pagare a caro prezzo"

"La Repubblica Popolare Cinese come altri Paesi prima di lei ha già toccato con mano i danni che vengono provocati quando l’armonia degli elementi viene minacciata dall’uomo - spiegano dal gruppo - Per questo, in una città come Venezia che è stata a lungo simbolo dell’armonia di una comunità di persone ed esempio di un rapporto saggio e rispettoso con l’ambiente circostante, riteniamo che incrementare ulteriormente i flussi turistici sia una follia che rischiamo di pagare tutti a caro prezzo, snaturando le caratteristiche che hanno reso Venezia unica al mondo e svuotandola dei suoi abitanti, della sua cultura, dei suoi mestieri tradizionali. In uno spazio fisico limitato come questo, dove per le famiglie è sempre più difficile trovare un alloggio, la nostra città non può accogliere un numero indefinito di turisti senza alimentare tensioni indesiderate e indesiderabili".

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento