menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tornado: dipendenti Pam a fianco delle vittime, raccolti 30mila euro

La campagna di solidarietà ha coinvolto i lavoratori del Gruppo: i fondi raccolti verranno devoluti a favore delle famiglie colpite dal disastro dell'8 luglio

I dipendenti del Gruppo Pam uniti per sostenere le famiglie della Riviera del Brenta. "Dona ora, dona un’ora", questo il nome della campagna di solidarietà lanciata dalla catena di supermercati a favore degli abitanti di Mira, Dolo e Pianiga, i Comuni investiti dal violento tornado dell’8 luglio scorso. Grazie a questa iniziativa, i lavoratori hanno avuto la possibilità di dare il proprio concreto supporto alle popolazioni colpite, donando alla causa il corrispettivo delle proprie ore di lavoro.

E la risposta dei dipendenti è stata decisamente positiva: in meno di un mese 1.296 persone hanno donato più di 2mila ore di lavoro, equivalenti a 28.690 euro che sono stati devoluti per contribuire alla ricostruzione di quanto purtroppo è andato distrutto. Le società coinvolte in questa bella iniziativa sono Pam Panorama, IN’s Mercato, Pam Franchising, Gruppo Pam e Cibis. "Siamo molto orgogliosi di questa iniziativa: ringrazio tutti coloro che hanno dato il proprio contribuito alla causa - afferma Lara Facchinetti, responsabile risorse umane - Non abbiamo voluto mancare nell’attivarci a sostegno di quanti sono stati colpiti da questo tragico evento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Addio arancione? Il Veneto vede la zona gialla dal 31 gennaio

  • Cronaca

    Furgone e cabina dell'Enel in fiamme a Marcon

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Marchio Igp per il vetro di Murano e il merletto di Burano

  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento