Fatture false per 7 milioni di euro, fiamme gialle di Portogruaro denunciano 7 evasori

Indagine della guardia di finanza, che smascherato il meccanismo illecito messo in atto da alcune aziende operanti nel settore delle lavorazioni meccaniche

Denunciate in tutto sette persone, coinvolte in un giro di fatture false per un ammontare complessivo di 7 milioni di euro. La maxi operazione è stata portata avanti dalla guardia di finanza di Portogruaro, che ha smascherato il meccanismo illecito attuato da alcune aziende operanti nel settore delle lavorazioni meccaniche. Attraverso alcuni documenti fittizi, qualificavano artificiosamente come prestazioni di servizio veri e propri rapporti di lavoro dipendente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il modus operandi

Lo schema fraudolento permetteva a una delle imprese coinvolte di creare indebiti crediti iva, da utilizzare a proprio vantaggio per compensare altre posizioni debitorie con il fisco o per ottenere rimborsi non dovuti di imposte. Oltre alle false fatture, è stata anche accertata un’evasione dell'iva per circa 4 milioni di euro, tra imposta dovuta e imposta non versata, indebite compensazioni di tributi con crediti fiscali inesistenti per oltre 400mila euro e rimborsi Iva non dovuti per circa 500mila euro. Elevate anche contestazioni per impiego irrgolare di 150 lavoratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • Quasi 6000 positivi al coronavirus in Veneto, altri morti in provincia

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

Torna su
VeneziaToday è in caricamento