Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In Italia poco rispetto delle regole. Lavoriamo per i deboli". Finanza, arriva Avitabile VIDEO

Il generale di Brigata Alberto Reda lascia il comando provinciale della guardia di finanza di Venezia, lo sostituisce Giovanni Avitabile

 

Reda andrà ad assumere, alla sede di Roma, l’incarico di comandante del quartier generale, reparto che si occupa delle attività tecnico-logistiche ed infrastrutturali del comando generale. Nei due anni trascorsi sotto la guida di Reda, i reparti delle fiamme gialle di Venezia e provincia hanno conseguito risultati di grande rilievo: in materia di lotta all’evasione fiscale vale la pena ricordare l’indagine “Tailor made”, con cui è stata disarticolata un'organizzazione criminale dedita alla commissione di frodi fiscali e riciclaggio.

Nell'ambito della polizia economica, l’operazione “Venice Journey” ha portato ad un notevole incremento delle adesioni dei soggetti iscritti alla banca dati comunali dell’imposta di soggiorno. Sul fronte della sicurezza e del contrasto alla criminalità organizzata, anche di stampo mafioso, una su tutte l’operazione denominata “Picciotteria”, che ha consentito di smantellare una pericolosa cellula della ‘ndrangheta reggina attiva nell’immediato hinterland mestrino con diramazioni nell’intera Italia settentrionale. Risultati importanti anche nel contrasto alla contraffazione, tutela del mercato, del Made in Italy e della salute dei consumatori.

Il generale di brigata Giovanni Avitabile, 49 anni, sposato e con un figlio, proviene dal comando generale della guardia di finanza in Roma, dove ha retto negli ultimi 4 anni l’incarico di capo ufficio tutela uscite e mercati del III reparto operazioni. Nel corso della sua carriera, ha diretto comandi operativi in Campania, Friuli-Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e ha maturato un’ulteriore esperienza al reparto operazioni del comando generale nel campo della lotta all’evasione fiscale. Il passaggio di consegna ha avuto luogo nel corso di una cerimonia svoltasi venerdì mattina alla presenza del comandante regionale Veneto, generale di divisione Antonino Maggiore.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento