L'ovovia "colpisce" ancora, mamma e bimbo intrappolati per mezz'ora

L'elevatore per disabili sul ponte di Calatrava continua a funzionare a singhiozzo ed è stato quindi spento: due milioni di euro paralizzati

Ancora niente da fare per l'ovovia sul ponte della Costituzione: il complesso meccanismo di attraversamento dedicato a disabili e a persone impossibilitate a fare tutti gli scalini si è infatti guastato di nuovo e ancora una volta ha intrappolato al suo interno i passeggeri, questa volta è toccato ad una madre con passeggino, rinchiusa nell'ascensore per circa 30 minuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PROBLEMI CONTINUI – Si tratta dell'ennesimo guasto per l'elevatore rosso agganciato al già problematico ponte disegnato da Santiago Calatrava: già negli scorsi mesi diverse persone avevano infatti segnalato problemi all'ovovia, e in un paio di casi la cabina aveva anche “imprigionato” i suoi occupanti a metà corsa, costringendo i tecnici ad intervenire manualmente per liberare gli “ostaggi”. L'ultimo incidente si è verificato lunedì, e ha segnato l'ennesima sospensione del servizio: una mamma con bimbo al seguito ha suonato il campanello per utilizzare l'ovovia (che viene attivata a distanza dai responsabili Avm), è entrata e ha premuto il tasto di avvio, ma la cabina si è subito paralizzata, rinchiudendo tra le sue fauci la donna e il figlioletto piangente, mentre il solleone picchiava su piazzale Roma. Dopo mezz'ora di traffici e l'intervento dei vigili la signora è stata “liberata”, ma per l'ovovia nessun via libera. Avm e Comune allargano le braccia: bisogna sistemarla, sì, ma i problemi sembrano più radicati del previsto e per ora l'amministrazione (che ancora non sa se arriverà a fine mese) ha altre priorità. Nel frattempo l'ovovia resta chiusa, due milioni di euro lasciati a macerare sotto il sole di piazzale Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Gli aggiornamenti sul coronavirus in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento