rotate-mobile
Cronaca Castello / Riva degli Schiavoni

Esplode tubo in riva degli Schiavoni, mezza Venezia rimane senza acqua

Il botto fragoroso verso le 8 di stamattina a pochi passi dall'hotel Danieli. Parte dei residenti ai piani alti della città lagunare sono rimasti senz'acqua. Problemi soprattutto a Castello

Un botto fragoroso e poi un fiume in piena che ha iniziato a sgorgare in riva degli Schiavoni, a poca distanza dall'Hotel Danieli. Una grossa condotta dell'acqua è saltata alle 8 di stamattina in centro storico lasciando a secco molti residenti del sestiere Castello. Niente acqua corrente. La pressione risultava insufficiente anche per raggiungere i piani alti delle abitazioni di zone ben più lontane di Venezia.

Per risolvere l'emergenza sono sul posto i tecnici di Vesta. Impossibile per ora formulare previsioni su quando la situazione potrà tornare alla normalità. Poco prima delle 10 in ogni caso molte abitazioni sono tornate a poter usare rubinetti e elettrodomestici. L'area è stata transennata per sicurezza dagli agenti della polizia municipale, che segnalano ai passanti il problema. L'acqua ha continuato a sgorgare per un paio d'ore in modo continuo andando a finire la propria corsa dopo una decina di metri in Bacino. Ingenti danni anche alla pavimentazione.

(foto di Stefano Barzizza)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplode tubo in riva degli Schiavoni, mezza Venezia rimane senza acqua

VeneziaToday è in caricamento