Cresce l'interesse per il "Km Zero" Ora tocca pure all'Hotel "Ai Pini"

L'albergo-ristorante di Mestre sceglie una nuova strada per la ristorazione, riceverà il riconoscimento con il plauso di Coldiretti

Vi hanno già aderito bar, osterie e trattorie, ora tocca pure ad un hotel con ristorante: cresce nel Veneziano l’interesse per il “Km Zero”. A scegliere questa strada ora è il Park Hotel Ristorante “Ai Pini” di Mestre, lunedì il riconoscimento sarà consegnato ufficialmente dall’assessore regionale Franco Manzato assieme al presidente di Coldiretti Giorgio Piazza e a quello di Federconsumatori Ermes Coletto.

Aumenta dunque pure nella provincia di Venezia la richiesta di prodotti “Doc”. “Che la ristorazione privata risponda con entusiasmo – sottolineano i vertici provinciali di Coldiretti -  significa che l’interesse per l’ambiente, la stagionalità e la tipicità è sempre vivo e che, nonostante i limiti burocratici,  il km zero non perde il suo appeal”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento