menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriachi cacciati dall'hotel, aggrediscono i carabinieri e poi tentano di corromperli

Serata movimentata a Jesolo: quattro turisti invitati ad andarsene, ma non volevano pagare il conto. Intervento del 112, c'è stata anche una fuga in macchina contromano

È successo un po' di tutto. Quattro turisti scalmanati hanno dato "spettacolo" a Jesolo martedì sera, rifiutandosi di scendere a più miti consigli anche all'arrivo delle forze dell'ordine. L'intervento è stato richiesto da un hotel di via Padova, dove i clienti (in parte ubriachi) avevano arrecato molestie e disturbo ad altri ospiti ed erano quindi stati invitati ad allontanarsi dalla struttura. Loro, però, non avevano alcune intenzione né di pagare il conto né di andarsene.

Giunti sul posto i carabinieri hanno identificato due coppie: due austriaci di 42 e 40 anni e due turchi di 39 e 34 anni. Questi, nonostante le richieste degli uomini in divisa, hanno continuato a rifiutarsi di pagare; dopodiché si sono sottratti alle verifiche e sono saliti a bordo della loro auto, una Bmw, allontanandosi e percorrendo contromano via Padova. Sono quindi stati raggiunti e fermati dai militari, che hanno redatto il verbale per la violazione alle norme della stada. Ma anche stavolta i quattro non hanno mostrato intenzione di pagare il dovuto.

Non solo. Hanno continuato a mantenere un atteggiamento oltraggioso, tra l'altro accusando i carabinieri di aver sottratto loro del denaro. Poi sono partiti spintoni e minacce contro gli agenti con l'intenzione di impedire la compilazione del verbale. Tanto che si è reso necessario l'intervento di un'altra pattuglia in supporto. Dopo numerosi tentativi di persuasione, tradotti anche nella loro lingua madre, i quattro si sono infine convinti a pagare la sanzione (anche per evitare il fermo amministrativo del veicolo) e il conto dell'albergo.

Nel trambusto, oltretutto, l'uomo austriaco ha infilato nelle mani del capo-equipaggio due banconote da 50 euro col chiaro intento di corromperlo. Il denaro è stato sequestrato, visto che è pertinente al reato di istigazione alla corruzione, e l'uomo denunciato per lo stesso reato. Tutti e quattro i turisti, inoltre, sono stati denunciati per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento