menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I centri estivi si faranno, Ames si accolla una parte delle spese

Intervento della società partecipata, che si farà carico di parte del costo dei buoni pasto. Il costo per le famiglie dovrebbe essere di circa 4 euro

Dopo una serie di tira e molla tra Ca' Farsetti e le Municipalità (Marghera e Favaro in primis), sembra che i centri estivi per i ragazzini si faranno. Un gran dibattito si era sollevato attorno al servizio, che ha rischiato di essere tagliato per mancanza di fondi: i cittadini hanno fatto sentire con forza la propria voce, dal momento che decine, forse centinaia di bambini correvano il rischio di restate a casa. Lo riporta il Gazzettino.

La svolta arriva dalla società partecipata Ames, che eroga il servizio di ristorazione scolastica e che dovrebbe farsi carico di parte del costo dei pasti per i bambini, permettendo di abbassare la quota a carico delle famiglie: il costo finale dovrebbe quindi essere di poco più di 4 euro. Un intervento che fa la differenza, dato che molti dei ragazzini vengono da famiglie che non hanno la possibilità di permettersi le vacanze.

Insomma, si cerca di fare il possibile per salvaguardare quei servizi sociali che sono i primi ad essere nel mirino dei pesanti tagli sul bilancio comunale. C'è ancora un enorme "buco" da colmare, sono necessarie manovre sulla spesa e anche sulle entrate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'annuncio di Zaia: «È ufficiale, il Veneto da lunedì in zona arancione»

  • Politica

    Affidato all'Europa il salvataggio delle dune degli Alberoni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento