rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

I precari scuola di Venezia subiscono l'ennesima beffa.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Da diversi anni ormai la scuola pubblica subisce tagli al personale causa le varie manovre governative che si sono susseguiti negli anni. La provincia di Venezia è l'emblema di questa situazione, categoria particolarmente danneggiata è la figura degli assistenti tecnici (personale Ata). Loro ogni anno devono far fronte agli spropositati stravolgimenti che l'ufficio Scolastico compie nei loro confronti variando i parametri della loro determinazione. Ne risulta che ogni anno il personale subisce variazioni di sede e soprannumerarità, dalle ultime notizie giunte sembra che quest'anno il calcolo sia stato fatto da un team di presidi per ogni ordine e grado di scuola in concomitanza con l'ufficio scolastico, Ciò ha determinato un pesante taglio nei confronti degli ass.tecnici dell'area elettronica-informatica, che poi sarebbero quelli maggiormente utilizzati nelle scuole, a scapito di aree artistiche, chimiche, edili e cucina. Non considerando però che così facendo tolgono il lavoro a circa una dozzina di tecnici di informatica-elettronica che sono precari da più di 11 anni e creano soprannumerari per chi è già di ruolo in quell'area di lavoro.Sono delle parametrazioni che non possono e devono essere approvate dall'Ufficio scolastico perchè questo creerebbe malcontenti e proteste nelle varie scuole.A volte il buonsenso è davvero necessario per una ripresa della cultura ed economica del paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I precari scuola di Venezia subiscono l'ennesima beffa.

VeneziaToday è in caricamento