I tronchi trasportati a mare in questi giorni dai fiumi stanno diventando delle mine vaganti

Pericolosissimi per la navigazione da diporto e non

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Ci mancava anche questo problema dopo la mareggiata del 16 maggio scorso che si è portata via gran parte dei lavori di ripascimento della spiaggia di Jesolo in zona pineta, con gravi danni materiali ed economici. Veri alberi sradicati dalla forza delle acque dalle rive dei fiumi nei giorni scorsi stanno arrivando al mare.

In questi giorni se ne vedono molti dalla riva della spiaggia oltre a quelli già spiaggiati. Questi tronchi sono trasportati dalle maree e sono tutti a poche centinaia di metri dalla costa, esattamente dove normalmente è praticata la navigazione da diporto.

Avere la sfortuna di prenderne uno con la propria barca a vela o con un motoscafo durante la navigazione anche per chi è molto esperto non dovrebbe essere simpatico. Anzi, è molto pericoloso.

Oggi ne è stato avvistato uno superiore ai 20 metri di lunghezza. Come mai la capitaneria di porto non si vede? Questi tronchi sono o non sono pericolosi per la navigazione? Guardando al largo della costa di Jesolo e del Cavallino, si possono vedere numerose barche oltre a quelle dei pescatori in navigazione.

Claudio Vianello

Torna su
VeneziaToday è in caricamento